“Discesa artistico spirituale”, 2011

47h 70 x 70 cm

Ferro

 

Il lavoro rappresenta il percorso evolutivo degli artisti. Si mostra come un tetraedro la cui base è l’inizio del cammino, mentre la punta è l’apice del successo, il raggiungimento cosciente di un’elevazione artistica e spirituale. Questa è l’aspirazione di ogni artista, ma nel momento in cui si giunge a creare un lavoro ben riuscito, nasce la tentazione di riprodurlo in vari modi, cadendo così nella produzione di un’“arte ripetibile”. Quando un artista comincia a creare arte ripetibile a livello commerciale, inseguendo solo il successo e la fama, inevitabilmente è soggetto ad un declino, sia dal punto di vista artistico che spirituale. Ecco che l’artista e la sua arte muoiono.  Accecato dal successo commerciale egli perde di vista l’arte, la punta del tetraedro, e precipita verso il basso in una discesa vorticosa.